Seleziona una pagina

STELLASTREGA 

Italia 2018

 La notte di Halloween, quattro amici di vecchia data, splendide ragazze e delle misteriose comete aliene che li costringeranno ad affrontare mostri di ogni tipo…compresi quelli del loro passato

 

“Il cinema horror splatter italiano è tornato, con effetti speciali artigianali che sembrano provenire dagli anni ’80 di Raimi, Carpenter, Yuzna, Ching Siu-tung e compagnia militante.
L’autarchico Sfascia, già regista di I REC U mette in scena un’apocalisse pop travolgente e demenziale, ricca di inaspettati momenti melodrammatici e toccanti” Future Film Festival

 

 

 

“Raro (unico, in Italia) esempio di film dell’orrore indipendente in cui comico e parodico tengono, trovano una misura (demente il giusto, e dunque intelligente) e non s’abbandonano al facile trash.” – Giulio Sangiorgio Film Tv

“Tornano dunque gli zombie-alieni dalla testa di zucca, tornano i fluidi mortali che corrodono la carne – puro pus underground! – e trasformano in mostri chi, del resto, anche nella quotidianità non fa che comportarsi come tale. Tornano gli scontri epici in stile manga a suon di nipponici raggi luminosi, e insieme a tutto questo ben di Dio arrivano per la prima volta anche le streghe, presenze femminee di natura ancestrale, la cui piccola aggiunta basta a irrobustire la lettura finale del film.” – Riccardo Bellini Pointblank

“Momenti esilaranti, drammatici e spaventosi, in perfetta coesistenza, arricchiscono il film. Personaggi della più varia natura e carattere lo adornano. Mostri indimenticabili (per psicologia e design) reggono il ruolo degli antagonisti.

E, come avveniva nel precedente I REC U, la dura e drammatica realtà non manca di trovare una breccia per inoltrarsi magnificamente in questo mondo di modellini e di trucco prostetico.”-Marco Moroni The McGuffin

“calibrando ancor meglio la filosofia di fondo – il pastiche utilizzato non solo per meticciare i generi, dall’horror alla commedia romantica allo sci-fi, ma anche per trovare una continua via di mezzo tra il divertissement anche volutamente grossolano e lo sfruttamento mai retorico o semplicistico del registro patetico – Sfascia pone la firma in calce a una vera e propria piccola gemma.”-Raffaele Meale Quinlan.it

“Del resto è proprio nella satira più piccante e politicamente scorretta che Sfascia lancia in faccia a ogni ipocrisia e perbenismo senza mai risparmiare nessuno che StellaStrega trova i suoi istanti più irrefrenabilmente spassosi.” Marco Romagna Cinelapsus.com

Ci si stupisce di nuovo, così come era successo con la visione del film precedente, della compattezza di un lavoro con tali e tante influenze, di un anarchismo visivo che il regista riesce a incanalare e dosare al meglio, della capacità di divertire e tenere alto il ritmo con un plot di partenza tanto basilare. Un plot in cui tuttavia si annidano – di nuovo, e meglio che in Alienween – quelle schegge di melò che la sceneggiatura dissemina dapprima quasi casualmente, poi con sempre maggior convinzione, in flashback sapientemente gestiti e montati che nascondono un segreto e un amore che solo ad andarci con la mente fa male. Forse anche più male di una spruzzata di liquido alieno in faccia. -Marco Minniti Absury Movies

Sperimentale e non sense, spettrale e tetro nell’apocalittico finale, il film manifesta nel suo avanzare una scatenata visionarietà tanto che il cotè degli effetti speciali sembra essere lo stesso del cult Hausu di Nobuhiko Obayashi. Una girandola di irrefrenabile febbre di inventiva splatter ed effettistica fatta in casa. Stella Strega è in Italia lo stato dell’arte per il genere horror/sci fi a basso budget. Un inno d’amore al cinema artigianale, fatto con grande passione e gusto estetico.  -Toni Cazzato  Paperstreet.it

StellaStrega è stato inserito da Film Tv nella top 10 dei film non usciti in sala del 2018.

Il film è caratterizzato da un approccio totalmente artigianale che non nasconde il trucco e l’effetto in nessun modo e anzi mette in primo piano pupazzi, modellini, marionette ed effetti ottici realizzati con sovrapposizioni di luci, fiamme e fumi colorati, amalgamati grazie ad una coerenza visiva che viene principalmente dal disegno e dall’animazione.

è un film in continua mutazione, dal grottesco al melodrammatico, dalla bassezza umana di cui ridere amaramente fino alle scelte difficili per cui soffrire dolcemente, un film in cui certi archetipi dell’horror si trasfigurano in stilizzazioni che guardano agli anime orientali.

 

 

 

 

SINOSSI

Quattro trentenni legati da una passata amicizia si ritrovano a passare la notte di Halloween nella vecchia casa della loro adolescenza per un festino a base di droga e prostitute.

La “riunione di famiglia”, arricchita dall’inaspettato arrivo delle fidanzate gelose, prenderà una piega inaspettata a causa di una misteriosa pioggia di comete “stregate”.Sotto assedio sia fuori che dentro la casa inizia una lotta per la sopravvivenza a tratti comica, a tratti tragica ma sempre disperata, tutti contro tutti in un’apocalisse il cui pericolo più letale sono i fantasmi del passato che i protagonisti portano dentro di loro.

 

STELLASTREGA

(Witchstars)

Italia 2018

Genere:

Commedia Horror Fantascienza Melodramma

Durata:

89 minuti

Regia e sceneggiatura:

Federico Sfascia

Interpreti:

Guglielmo Favilla 

Raffaele Ottolenghi

Giulia Zeetti

Alex Lucchesi

Federica Bertolani

Mattia Settembrini

Cecilia Casini

Mirko Peruzzi

Alessandro Mignacca

Martina Falchetti

Matteo Cantù

Veronica Ciancarini

 Anna Morosini

 

 Fotografia:

Frank Pazuzu

 Effetti speciali:

Marco Camme Camellini

Fantasma Film Fx

 Effetti ottici:

Federico Sfascia

 Effetti digitali (visual fx):

Domenico Guidetti

 Colonna sonora:

Alberto Masoni

 Postproduzione audio:

Bigwave studio Livorno

 Produzione:

Rubaffetto Entertainment

Fantasma Film FX

Galaxian Explosion

Raffaele Ottolenghi

Alessandro Mignacca